.
Annunci online

 
Tony_ 
nata voce sulitaria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 

Add to Technorati Favorites
  cerca


 

Diario | Poesia & Letteratura | Storia,Leggende,Religione & Culto | Web & Intrattenimento | Scienza, Medicina & Salute | Arte, Moda & Fotografia | Animali, Esseri viventi & Co. | Scienza,Fantascienza & Mistero | Articoli Prodotti & Pubblicità | Cinema, Tv, Musica & Spettacolo | Cucina, Alimenti & Bibite | Notizie & Politica | SPORT | Computer & Internet | Non tutti sanno che.... | Viaggi,Vacanze & Luoghi | GIOCHI |
 
Web & Intrattenimento
1visite.

5 settembre 2010

Luoghi strani in America

 
I 10 posti più strani in America
 
 
 
America bella ma anche strana. L’azienda ShermansTravel  ha trovato i 10 luoghi più strani negli States per le anomalie fisiche
degli abitanti o per quelle ambientali compilando la hit che segue.
 
 
Scoiattoli albini
(Olney, Illinois)
 
untitled   
Gli occhi rossi e la pelliccia bianca come la neve rendono questi scoiattoli albino animali usciti da un film di fantascienza.
Questi insoliti animali sono presenti anche in altre città americane ma la cittadina di Olney fornisce una sorta di rifugio sicuro per gli animali tant’è vero che vi sono leggi che permettono agli scoiattoli di attraversare le strade e vietano ai visitatori di molestare o portarsene via qualcuno. Stando all’ultimo censimento arriverebbero a 111 esemplari presenti.
 
 
Carhenge
(Alleanza, Nebraska)
 
carhenge   
Il nome nasce ad imitazione del famoso sito inglese di Stonehenge.  Infatti è stato ricreato un sito, utilizzando stessa struttura e dimensioni di Stonehenge, fatto con vecchie automobile d’epoca dipinte per l’occasione di grigio (pietra). Affascinato da Stonehenge l’artista Jim Reinders creò Carhenge nel 1987 come monumento a suo padre, che viveva proprio nella fattoria dove ora sorge tale attrazione. L’impresa non fu facile: 35 persone tra parenti ed amici si occuparono di trovare le auto, di sistemarle nella posizione giusta ed unirle per dar luogo alla struttura simile alle pietre di Stonehenge.  Alcune sono state sotterrate anche 5 metri per rendere stabile la struttura.
Questo bizzarro campo di grano viene oggi visitato da circa 80.000 turisti l’anno vendendo foto e souvenir.
 
 
Corn Palace (Palazzo di grano)
(Mitchell, South.Dakota)
 
CORNPALACE  
Nel 1892 alcuni coloni del South Dakota decorarono il primo palazzo con mais vero ed altri cereali per dimostrare la fertilità del suolo del posto ed invogliare altri agricoltori a insediarsi. Oggi il Mitchell Corn Palace è un vero e proprio castello di grano con l’aggiunta di torrette in stile russo ornate di bucce ed intorno allo stabile uno spazio sufficiente per fare un rodeo. Per onorare le tradizioni degli
agricoltori ogni estate artisti locali adornano l'esterno del palazzo con affreschi a tema realizzati da 13 tonalità di mais e di altri grani indigeni.
I decoratori impiegano più di tre mesi per la costruzione dei pannelli ma, la loro dedizione è ripagata: mezzo milione di persone visitano questa fortezza ed i terreni agricoli circostanti ogni anno.
 
 
Deserto del Maine
(Freeport, Maine)
 
1126042807_4208-1  
Oltre alla rigogliosa pineta e piccoli ruscelli, questo tratto di 300 acri di deserto è una anomalia a Freeport nel Maine, poco a ovest della costa meridionale, perché ha tutti i crismi del Sahara, con ampie distese di soffice sabbia, terra sgradevole, e temperature anche superiori a quelli riscontrati nel resto dello stato. La spiegazione di questa terra desolata fuori luogo risale ad un ghiacciaio che circa 11.000 anni fa si trasferì in tutta l'area lasciando poi una enorme quantità di sabbia. Il terriccio fertile nascose il mini–deserto per secoli ma, negli anni, il lavoro degli agricoltori e i pascoli hanno accelerato l'erosione e dal 19mo secolo la sabbia ha cominciato a venire alla luce. 
Oggi, il deserto del Maine è uno strano paesaggio e i visitatori possono sfruttare al meglio le loro escursioni nel deserto con tour motorizzato di 30 minuti tra le distese di sabbia, escursioni nei sentieri e possibilità di campeggio. Mancano sono i cammelli!
 
 
House on the Rock (Casa sulla roccia)
(Spring Green , Wisconsin)
 
houseontherock2 houseontherock1
Nel visitare la casa sulla roccia pare di entrare nell’antro di un incallito bizzarro collezionista. L'architetto Alex Jordan costruì la casa di Frank Lloyd Wright nel Wisconsin, nel 1940 come una casa domenicale in stile Spring Green,  ma l'architettura stravagante e massiccia insieme
alle antichità della Giordania e dei giocattoli presenti, attirò subito molti curiosi. Tutte le camere della casa forniscono una strana e spesso raccapriccianti vista ma il clou è senza dubbio la Sala Infinity, un corridoio di vetro da 218 piedi di lunghezza che oscilla su una scogliera a 50 metri metri dalla Valle dello Wyoming. Il resto delle altre tre sezioni della proprietà è piena di oggetti, ninnoli, souvenir e cimeli con una giostra che gira ininterrottamente.
 
 
L'Elefante Lucy
(Margate, New York)
 
LucyElephant  
Questo sulla spiaggia di Margate è un elefante di legno di 65 metri e pesante 90 tonnellate, conosciuto come Lucy l'Elefante.
Si tratta di una trovata pubblicitaria ad opera di James V. Lafferty Jr. che lo costruì nel 1881 per attirare l’attenzione ed incrementare la sua attività immobiliare locale. Eppure, dopo più di un secolo, Lucy è ancora sotto i riflettori.  Lei è l'unico esempio americano di "architettura zoomorfa" che ha ospitato una taverna e una casa privata ed è sopravvissuto a due uragani, fulmini , ed a minacce di demolizione.
 
 
Marfa Lights (Luci di Marfa)
(Marfa, Texas)
 
untitled  
Le luci di Marfa hanno da sempre sconcertato gli scienziati dal primo avvistamento registrato nel 1883. Visibile solo nelle notti chiare, le strane sfere giallo-verde galleggianti  rimbalzano in giro e poi spariscono.  Le spiegazioni spaziano dal mondano (miraggi, fanali delle auto, ecc)
allo straordinario (alieni, anime, fantasmi, ecc), ma queste divertenti luci rimangono un mistero. Ogni anno, nel giorno della festa dei lavoratori, i residenti di Marfa, per tale fenomeno, celebrano il Marfa Lights Festival della durata di tre giorni. Vi sono sfilate, concerti, feste di strada e venditori di artigianato locale, non mancano meeting degli appassionati del fenomeno e libri sull’argomento.
 
 
Oregon Vortex (Vortice Oregon)
(Gold Hill, Oregon)
 
2673870190010356366CMJYuP_fs  
Il vortice Oregon è un fenomeno strano dal 1930 e la sua cosiddetta "Casa del Mistero " di Gold Hill  ha guadagnato la sua fetta di fama paranormale quando debuttò in un episodio  di  “X Files” nel 1999. Che cosa causa l'inclinazione disarmante della casa e perché le scope stanno in piedi da sole?
Gli scettici affermano che il vortice è una sorta di illusione ottica o un problema di campi magnetici. Il centro di attrazione è un capanno minerario fortemente inclinato che scivolò dalla sua fondazione pochi anni dopo che fu costruito nel 1904. Paranormale o no, il vortice è un mistero che va contro le leggi della fisica conosciuta con bottiglie di acqua che sembrano versare al contrario e visitatori che sembrano ridurre o aumentare di statura ad ogni passo. 
 
 
Petrified Wood Park (Foresta pietrificata)
(Lemmon, South Dakota)
 
petrified_southdakotatouris  
Il visionario Ole S. Quammen probabilmente meritava dei finanziamenti quando negli anni ‘30  iniziò il risanamento della zona delle Grandi Pianure a Lemmon, ma era il periodo della Grande Depressione. Come un geologo e con l’aiuto di trenta uomini ripulì la zona recuperando fossili e legni pietrificati e, sistemandoli in modo strano, diede luogo a quella che oggi è chiamata la foresta pietrificata.
 
 
Twine Ball (Balla di spago)
(Darwin, Minnesota)
 
twineball  
Forse il più classico dei luoghi di interesse lungo la strada per il Minnesota, è Darwin dove si trova la più grande palla di spago al mondo costruita da una sola persona. Perché una grossa palla di spago? Tutto cominciò nel 1950 quando Francesco A. Johnson iniziò ad avvolgere del filo per quattro ore ogni giorno e per 23 settimane. Non se ne conoscono i reali motivi, ma alla fine del quarto mese anche se ebbe bisogno di una gru per sollevare la sua creazione, non si fermò e continuò ad avvolgere fino alla sua morte nel 1989. La palla aveva superato i 12 metri con un peso di 7800 kg. ed oggi  è ancora in mostra in un gazebo coperto nel centro di Darwin.
Ogni agosto, la città celebra la palla con il Spago Ball Days Festival, ma i visitatori possono girare i loro filati per tutto l'anno e comprare il kit sfera-spago venduto al museo sul posto. 
 
 

 

15 giugno 2009

SCENE DA UN MATRIMONIO

 
FOTO RICORDO
 
 
Era usanza, una volta, di recarsi in processione dalla chiesa alla casa dopo il matrimonio religioso.
L’usanza del corteo nunziale risale al Medioevo.
 
 
 
 
All’uscita dalla chiesa ogni coppia sceglieva il mezzo di trasporto più appropriato per andare via e,
a parte carrozze e auto, anche una comune Vespa andava bene.
 
 
Il 1° ottobre, in Cina, si è celebrato un matrimonio da Guinness dei Primati.
Gli sposi sono: Li Tangyong e Chen Guilan, una coppia di cinesi alti 110 e 70cm.
 
 
Tra le tante curiosità c’è chi il matrimonio lo ha festeggiato su sci d’acqua ma anche chi,
come in questa foto, sott’acqua con tanto di muta.  
 
 
Niente di più naturale e libero del matrimonio tra gli hippies nell’America degli anni ‘70.
 
 
C’è poi chi lo celebra senza “veli” come in questo matrimonio tra nudisti.
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. matrimonio nozze foto curiosità

permalink | inviato da feel il 15/6/2009 alle 19:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 giugno 2008

DALLA CINA CON FURORE

 
Stranezze asiatiche
 
 
 
Non so dirvi se è stata una stravagante idea di questa ragazza, autocostruita, oppure se è un articolo normalmente in vendita! 
 

 
 
Una geniale invenzione di una ditta taiwanese nata pensando agli UFO ed unendo insieme un berretto con un ombrello.
Ovviamente l'impermeabile è venduto in diverse taglie e colori.
 
 
 
 
Questa struttura è stata costruita di recente in Cina nella provincia di An Hui Province.
Rappresenta due strumenti musicali: il violino porta all'interno le scale per raggiungere la costruzione che è stata creata per esporre vari progetti di aree urbane.
 
 
 

Una coppia di sposi a Guiyang nel sud della Cina, nel giorno del loro matrimonio.
A parte il corteo, la cosa più bizzarra è che il velo della sposa era lungo circa 28 metri.
 
 


C'è poco da dire, per i giapponesi il sesso non è davvero un tabù come da noi!
 
 
 

I giapponesi non sono da meno in fatto di stravaganza. Probabilmente in qualche città, al sindaco piace decorare le cabine telefoniche. Eccovene due.
 
 
 
 
Se qualcuno non crede ancora che per gli orientali il cane sia un animale commestibile, legga la penultima riga di questo menu!
 
 
 
 
Questo è quello che succede, in estate, in piscina o al mare, oppure giornaliermente, ad una normale fermata d'autobus, nel paese più popolato al mondo: la Cina!
 
 
 
 
Un oggetto simile lo teniamo anche noi occidentali , ma non è certo di tali dimensioni e con attrezzi utili per i lavori in campagna!
 
 
 

A tutti piacciono le piante, ma se non vi bastano quelle in vaso, le potete incorniciate in un quadro.
 
 
 

E' incredibile quello che si può trovare nelle macchinette automatiche...... utile se capita di dover fare uno spuntino notturno! 
 
 
 


Un modo di vendere budini in Giappone.
 
 
 
 
 
Per i giapponesi il sesso è anche divertimento (mania?)
 
 
 

Si sa, un immagine vale più di mille parole!
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bizzarro stranezze asiatiche foto divertenti

permalink | inviato da feel il 22/6/2008 alle 12:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 aprile 2008

GENERAZIONE DI FENOMENI

 
Inventori di successo Under 21 
 
 
In un articolo di Dan Tynan per PC World (pubblicato anche da MSN), sono state elencate le 10 persone under 21 di successo, perchè dotate d'inventiva (imprenditori, inventori o innovatori), che nel mondo hanno "sfondato" diventando personaggi importanti e che sono già milionari o che lo dovrebbero diventare a breve, nonostante l'età.  Eccole:

 
- Anshul Samar,
14 anni.
Come la carriera imprenditoriale di Andrew Sutherland (vedi più sotto) è iniziata e cercando un'alternativa alle classica metodologia di studio, così è iniziata anche quella del quattordicenne Anshul Samar. Egli ha creato “Elementeo” (http://www.elementeo.com/home), un gioco di carte basato sugli elementi chimici, in cui i giocatori combattono per ridurre i loro avversari, ovvero gli 'elettroni’.
Elementeo, attualmente, attende di accumulare 2.500 ordini prima di cominciare ad essere distribuito. Inoltre, il prossimo passo potrebbe essere quello di mettere online il videogioco.
Samar ha iniziato la sua attività con una sovvenzione di 500 $ avuta dalla “California Association of the Gifted” (associazione californiana dei dotati). Come fondatore della ditta “Alchemist Empire Inc.”, Samar dice di trascorre la maggior parte del suo tempo progettando, ingegnerizzando, parlando con designer ed artisti e promuovendo idee, facendo marketing, analisi, ecc.
A questo si aggiungono gli impegni con investitori e avvocati, per presentazioni e conferenze, i colloqui con genitori, insegnanti e mass-media, mentre nel frattempo sta finendo la sua nuova casa.
Alla conferenza ‘Tiecon 2007’ che si è svolta a Santa Clara, Anshul Samar ha rubato la scena ai grandi della Silicon Valley per realizzare il sogno di tutti gli studenti del mondo: l'istruzione divertente.
"Vivere nella Silicon Valley mi ha dato la possibilità di vedere tutte quelle persone che sono diventate imprenditori, mostrando al mondo il loro prodotto", dice Samar. "Da quando ero bambino ho sognato di essere l'amministratore delegato della mia società, ed ora, a 14 anni, lo sono davvero”. "Se questa attività commerciale fallisce, posso sempre tornare a casa e avere una bella cena. Ho ancora il canestro di basket nel cortile e il mio skateboard nel garage".
 
 
 - Garrett Yazzie,
16 anni.
Quando tre anni fa il 13enne Garret Yazzie pensò di creare un pannello solare per la sua casa utilizzando un radiatore in alluminio di una Pontiac e 69 lattine di soda, non lo fece certo con l'intenzione di diventare celebre.
All'epoca viveva con la famiglia in una riserva per gli indiani Navajo in Arizona, senza acqua corrente e con energia elettrica limitata e, partecipando al concorso "Arizona American Indian Science and Engineering Fair ", nell'edizione 2005 vinse il primo premio. Tra 7500 candidati e 40 finalisti, partecipò e vinse il premio "Discovery Channel Young Scientist Challenge" di Washington, mentre la D.C. University dell'Arizona ha poi creato una borsa di studio a suo nome.
L'anno scorso Garrett ha creato una ruota idraulica che collegata con un cavo industriale ad un alternatore, con una velocità paragonabile a quella di 10 biciclette, riusciva ad ottenere energia elettrica sufficiente per un frigorifero. Anche in questo caso ha vinto il premio "Arizona American Indian Science and Engineering Fair" ed è finalista al concorso "Discovery Channel Young Scientist Challeng". A tale concorso Garrett incontrò la famiglia Pierz che si offrì di fornigli un'istruzione migliore e provvedere a dargli una nuova casa. Difatti, attualmente il sedicenne inventore frequenta una scuola privata di Clarkston sebbene il suo desiderio sia quello di ritornare in Arizona e fondare un'azienda per la progettazione e realizzazione di impianti per energia alternativa.
"Voglio costruire la mia azienda per dare lavoro e un futuro agli altri ragazzi come me", dice Yazzie. "Voglio che i bambini del posto sappiano che se ricevono una buona istruzione possono poi trovare un buon lavoro, rimanendo presso le loro famiglie. Voglio anche ricordare a tutti che il vivere in armonia con il nostro ambiente, con Madre Terra e Padre del cielo, non è solo una buona idea, ma anche l'unico modo che sia sostenibile a lungo termine."
 
 
  - Ashley Qualls,
17 anni
Tre anni fa, l'adolescente Ashley Qualls chiese 8 dollari a sua madre e con essi acquistò il dominio "Whateverlife.com", su cui iniziò a mettere a disposizione, gratuitamente, sfondi per MySpace (da lei creati) e incluse nel sito inserzioni (advertising) e servizi di cui la sola "Adsense" ne copriva il 60%. Il primo assegno ricevuto da Adsense fu di 2.790 dollari. L'anno scorso, con una media di 7 milioni di visitatori al mese si dice che la Ashley abbia guadagnato più di un milione di dollari. Nel frattempo Ashley sta per lanciare un servizo a pagamento per scaricare wallpaper per cellulari, inoltre ha diversificato il business aprendo un magazine, un negozio e un forum.
Non è stato molto facile come sembra, dice Ashley, che per gli impegni ha dovuto anche lasciare gli studi. Con i profitti del sito, la madre ha comprato la casa e nel seminterrato è stata istituita la sede della Whateverlife di Detroit. Nonostante il successo, come imprenditore Ashley non può firmare contratti o altri documenti perché minorenne e così l'aiuto della madre è stato necessario. "Mi manca il fatto che non parteciperò, quest'anno, alla festa di diploma con i miei amici". "Saranno tutti eccitati e felici ed è triste sapere che non potrò fare altrettanto", dice l'imprenditrice.
 
 
  - Andrew Sutherland,
18 anni
Tutto è 'iniziato con un test di francese per il quale il 15 enne californiano Andrew Sutherland dovette memorizzare 111 nomi di animali in francese (compreso "l'orso winnie", noto come Winnie the Pooh). Gli venne così l'idea di creare un programma che aiutasse chiunque ad imparare nuoci vocaboli in modo veloce e divertente e nacque "QUIZLET" (http://quizlet.com/), che consente anche a studenti e professionisti di collaborare aggiungendo nuovi termini. Online si trovano elenchi di parole e definizioni e gli utenti possono studiarli in tre modi: il classico metodo "flashcard", una pagina di test con domande scritte, a scelta multipla e vero/falso, e un modo "Learn" speciale che tiene traccia della conoscenza dell'utente e lo mette alla prova solo sulle parole che ancora non ha imparato. Il sito sfrutta tutte le potenzialità del web 2.0 mettendo a disposizione degli utenti anche una chat in cui si può discutere l'uso del vocabolario e dei gruppi di discussione in cui si possono avvisare i compagni di classe della pubblicazione di nuovi set di parole e della possibilità di editarli. Si posssono inoltre importare dati e documenti da altri siti web o combinare set di parole per studiare un numero maggiore di termini insieme. Quizlet viene utilizzato dai suoi numerosi utenti soprattutto per la memorizzazione di parole inglesi, ma non mancano set di traduzioni di altre lingue, date storiche o termini scientifici. Andrew Sutherland ha ideato, programmato e finanziato l'intero progetto completamente da solo, nel tempo libero dallo studio e nei fine settimana.
So che molti insegnanti assegnano agli studenti parole da imparare, ma pochi ragazzi in realtà assorbono i vocaboli dopo che hanno fatto i loro test". - racconta il giovane - "Il che è una sconfitta. Quizlet è la mia risposta: vuole rendere l'apprendimento divertente ed efficace".
Ma oggi che è diventato un magnate del software lui asserisce che non era certo questo uno dei suoi obiettivi. "Io volevo essere un firefighter, un astronauta, uno zoologo. Non ho mai pensato di fare una carriera con i computer", ha aggiunto.
 
 
  - George Hotz,
18 anni.
L’evoluzione naturale di un incallito hacker è la notorietà oppure la prigione. Ma il fatto che l’anno scorso lo studente del New Jersey George Francis Hotz è stato il primo a sbloccare e connettere l’iPhone della Apple alla sua rete wireless (e non solo con la compagnia americana AT&T con la quale Apple aveva riservato l'esclusiva), gli ha dato la possibilità di lavorare con una qualsiasi azienda di telefonia mobile GSM (Global System for Mobile), e gli ha dato modo di ricevere una Nissan 350Z (dal valore di $ 50.000) e tre nuovi iPhones. L'auto gli è stata regalata dall’azienda Certicell di Louisville, che rivende portatili usati e che ha assunto (l'allora-17enne) come consulente esterno. Uno dei due iphone che è riuscito a "sbloccare" è stato valutato oltre $2000 (il prezzo di vendita attualmente è di $499 per il prodotto base) e sicuramente aumenterà il suo valore dato l'alto numero di interessati che intende appropriarsene. Questo è il suo blog [http://iphonejtag.blogspot.com/] nel quale sono riportati i 10 step da affrontare per sbloccare l'iphone.
“Non c’è nulla di illegale” - spiega lui- “le leggi americane consentono di fare la modifica in maniera legittima, se si è in grado di farlo”. L’operazione non è tuttavia così semplice: richiede un paio d’ore di lavoro e abilità informatiche e di saldatura. Hotz ha già messo in vendita online le prime copie “sbloccate”. Eppure, prima d’allora George non aveva mai aperto un telefonino anche se aveva vinto $ 20.000 in un concorso nazionale di scienza sponsorizzato da Intel.  Attualmente il ragazzo sta studiando biotecnologie presso il Rochester Institute of Technology e solo per divertimento ha manomesso la banda magnetica della sua student-card per poter sbloccare qualsiasi porta all’interno del campus. Ultimamente ha vinto altri $ 1182 in un concorso online pubblicando il software capace di sbloccare le nuove versioni dell’iPhone.
 
 
  - Catherine Cook,
18 anni.
Immaginate un sito nato dall’incrocio tra MySpace e Facebook e gestito da adolescenti, questo è “myYearbook.com
Nel 2005, la studente Catherine Cook era stanca del solito annuario scolastico, mentre sul web trovava "Friendster” noioso, “MySpace” disgustoso e “Classmates” una fregatura. E, considerato che “Facebook” era prevalentemente diretto a studenti universitari, perché non creare qualcosa di nuovo e di diverso, con l’aiuto di altri?
Questo portò la Cook, suo fratello Dave16 enne  e l’altro di 26 anni, Geoff, già imprenditore Web con una società denominata CyberEdit Inc., ha iniziare la creazione del sito “myYearbook”.
Sito che permette agli studenti di salvare foto, video, vita professionale, appunti dell'anno scolastico e consente di creare un profilo dello studente con sezioni separate tra “high school”, “college” o università. Oggi, con più di 5 milioni di membri, è il più grande social network del mondo, che, secondo la compagnia di ranking "Hitwise", sta crescendo a un tasso di oltre 400 per cento l'anno.
"I ragazzi vogliono dei ricordi diversi rispetto a quelli che vogliono i genitori" dice Geoff Cook, il fratello mggiore che ha investito 250 mila dollari nel progetto.
“Anche se le aziende come Jostens che vendono i tradizionali "School Yearbook" cartacei e i vari accessori, sono un po' scettici sul successo della versione on line, sono comunque corse ai ripari offrendo la possibilità di registrare Dvd scegliendo foto, musica e video preferiti.”
Nel 2005 Jostens ha venduto 348,5 milioni di dollari di prodotti, mentre "MyYearbook.com" ha appena iniziato a guadagnare 40 mila dollari al mese, grazie a banner di pubblicità mirata. Dal suo canto Catherine dichiara: "Sono cresciuta guardando mio fratello Geoff, avviare e gestire la sua azienda, mnetre sapevo che non volevo avere un lavoro normale, come quello dei miei genitori. Volevo qualcosa di figo, creativo e divertente. Non è che già pensassi ad un sito di social networking, ma mi sono sempre vista come una imprenditrice".
 
 
  - Ben Casnocha,
19 anni.
[blog: - http://bigben.blogs.com/ -]
E' raro trovare una persona che a 19 anni ha già creato una società di software e scritto un libro, ma l'americano Ben Casnocha è uno di questi. Fa l’imprenditore da quando ne aveva tredici poiché, sensibile all’argomento web-cittadini e reclami - percepiva la necessità di un servizio informatico in grado di gestire on line le richieste ed i reclami dei cittadini e decise dunque di progettare software adatto, per lo Sato o per le pubbliche amministrazioni. Dopo essere entrato a 14 anni alla Golden State University - grazie ad un nulla osta speciale data la sua giovane età - nel 2001 ha fondato la "Comcate", la software-house per la vendita di tale tipologia di software. Il portale Politicsonline consacrerà poi Comcate tra le 25 realtà in grado di cambiare il rapporto tra Internet e politica. Attualmente insegna ai «giovani» e ha scritto (ovviamente) un libro, dall’emblematico titolo "My Start-Up Life", diventando un’icona tra i teen ager di tutto il mondo con ambizioni imprenditoriali.
 
 
  - Stephen Yellin,
19 anni.
[Blog: http://yellinreport.blogspot.com/ - ]
Parla e scrive di politica da quando aveva 13 anni e a 15 anni era già un apprezzato componente dell'area democratica americana. Si tratta di Stephen Yellin anche se sul blog "DailyKos" si fa chiamare Mister Liberal. Aveva previsto il fallimento elettorale di Howard Dean e la vittoria di Kerry nello stato dello Iowa; è stato coordinatore junior della campagna elettorale per il Senato del democratico Stephen Brozak, candidato nel New Jersey. L'ex brufoloso ragazzo ha le idee chiare sul suo futuro: "Diventerò senatore nel 2021, mi candiderò governatore nel 2029 e correrò per la Casa Bianca nel 2032 o nel 2036". In America, durante l'attuale tornata elettorale, per la prima volta anche i Blog sono stati accredidati tra i giornalisti ed il Blog di Stephen rientra tra i 30 forttunati prescelti. Un suo nuovo obiettivo sarebbe quello di insegnare la storia a livello di college.
"Mi piacerebbe credere in un mondo pieno di persone che lavorano bene insieme per costruire una società migliore", spiega lui, "La miglior difesa contro la tirannia è avere una forte società democratica in cui le persone prendono sul serio la loro responsabilità".
 
 
- Matt Wegrzyn,
19 anni.
E’ stato un rischio per il Matt investire nel suo business e l’idea originale all’inizio, si è poi dimostrata valida. A molti capita di voler creare e/o registrare un dominio internet senza poi usarlo, per creare il relativo sito. Col sito Bodis.com” di Matt si ha proprio la possibilità di “parcheggiare” il dominio e pubblicizzandolo, se il caso, venderlo poi a chi ne fa richiesta. Nella vendita i ricavi vengono divisi tra il proprietario ed il sito. D'altronde Matt aveva iniziato così, comprando un dominio per 120 dollari e rivendendolo poi per 500 appena qualche settimana dopo. Ma egli si considera più un programmatore che un imprenditore. Ha usato il linguaggio “ColdFusion” da quando aveva 15 anni. Ed in meritoa questo asserisce:  "Si può facilmente avviare una propria azienda, vendere i propri software e sviluppare il proprio codice. E c'è sempre qualcosa che si può sviluppare, che non esista già”.
 
 
  - Sean Belnick,
20 anni.
Con i suoi 20 anni, Sean Belnick di Atlanta, è il più ‘vecchio’ ragazzo-prodigio e sebbene posto in ultimo tra questi 10, ma non ha niente di meno rispetto agli altri!
Sei anni fa ha avviato on-line la vendita di sedie che lo ha portato a guadagnare 38 milioni di dollari nel 2007. Era l’agosto del 2001 quando ha fondato l’azienda che importa sedie dalla Cina e le rivende online in America. Ora è proprietario di un’azienda con 40 dipendenti, un magazzino di 3.720 metri quadri e vende oltre 2.500 tipi di prodotti, tra sedie, mobili per l’ufficio, per la casa e attrezzature mediche.
Ma gia prima dei suoi 14 anni, Sean stava guadagnando $ 1000 al mese con la vendita di carte Pokemon e di altri collezionabili su eBay. Iniziare a lavorare col patrigno con la vendita di mobili, gli è sembrato, poi, un buon punto di partenza. Con un investimento di $ 600 per web hosting e per pubblicità online, ha lanciato il sito “BizChair.com” per vendere mobili per ufficio direttamente alle imprese. Ora, sei anni dopo, Belnick occupa il 2° posto nella lista americana “Inc. magazine's list” che raggruppa i 30 migliori “young entrepreneurs".
Lui ha solo avuto l’idea di combinare la sua passione per la progettazione di siti web con l’esperienza del patrigno nel campo delle sedie d’ufficio. “Ho pensato che ero capace di fare siti web e avevo una connessione per vendere”, racconta il ragazzo.
Tra i suoi acquirenti troviamo Microsoft, Google e il Pentagono, l’università di Harvard e Yale, Abercrombie e Fitch. Attualmente Sean sta frequentando economia alla Emory University di Atlanta, e per questo lascia al patrigno Gary Glazer le principali attività giornaliere della ditta.
Belnick dice di considerarsi un ragazzo normale e i compagni d’università lo ammirano per questo. Dicono che non si vanta della sua azienda e che si comporta con modestia. Ma quando lo vedono girare per il campus con la BMW M3 nuova fiammante è naturale, poi, che un pizzico d’invidia arriva.
 
 
 

3 aprile 2008

Youtube Video Awards 2007

 
 
Tutti conoscono Youtube il sito su cui si pubblicano e condividono i propri video, ma non tutti sanno che a seguito di votazioni, ogni anno viene fatta una classifica dei video più visti con tanto di vincitori. Questa seconda edizione di  "Youtube Video Awards"  ha visto raddoppiare le categorie, passando da sei a dodici e per ogni categoria sono stati nominati sei filmati, che gli utenti hanno potuto votare.
 
Ecco i 12 vincitori e le relative categorie:
 
"ADORABILE"  (Adorable)- Il vincitore, con il 25,1% dei voti, è il video "Laughing Baby",  un bambino che ride a crepapelle quando il papà lo fa giocare con dei fogli di carta da strappare.
"COMMENTO" (Commentary) - Vince il video "LonelyGirl15 is Dead!" con il 43% dei voti, nel quale viene presentata in modo ironico la finta notizia della morte di LonelyGirl15.
"TESTIMONE" (Eyewitness) - Vince con il 28,1% "Battle at Kruger", video nel quale leoni, coccodrilli e bufali si affrontano secondo la dura legge della savana.
"ISTRUTTIVO" (Instructional) - Il vincitore con il 31,7% dei voti è "How to solve a Rubik's Cube", nel quale viene spiegato come risolvere in poche mosse il Cubo di Rubik.
"POLITICA" (Politic) - Vince "Stop the Clash of Civilizations" con il 27,5%, video-collage che punta a mostrare come cambiano i valori delle persone a seconda dei punti di vista dai quali si osserva.
"CORTO" (Short film) - Vince "My name is Lisa" con il 28,5% delle preferenze, che racconta di una ragazzina che si trova ad affrontare i problemi del morbo di Alzheimer della madre.
"COMMEDIA" (Comedy) - Vince con il 33,6% "Potter Puppet Pals in 'The Mysterious Ticking Noise'", animazione con marionette dei personaggi di Harry Potter.
"CREATIVO" - (Creative) - Vince con il 24,4% "The Original Human TETRIS Performance by Guillaume Reymond", un riadattamento di Tetris nel quale i pezzetti da incastrare sono persone e le caselle da riempire le sedie di una sala.
"ISPIRATORE" (Inspirational) - Vince "Blind Painter" con il 21,1% dei voti, video mostra un ragazzino non vedente che dipinge.
"MUSICA" (Music) - Vince il video "Chocolate Rain", una reinterpretazione della canzone omonima canzone di Tay Zonday.
"SERIE" (Series) - Vince "The Guild - Episodio I" con il 39,9% dei voti.
"SPORTS" - Vince con il 20,8% delle preferenze "Balloon Bowl", che mostra un ragazzo che fa skate in una piscina interamente riempita di palloncini azzurri.
 
Superfluo precisare che tutti i video sono in inglese!
 
QUI per la pagina dei VIDEO:
 
 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. youtube video awards 2007

permalink | inviato da feel il 3/4/2008 alle 18:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 marzo 2008

CATTIVI GENITORI?

 
Dal titolo dei video dai quali tali immagini provengono, i genitori (o parenti) sono stati etichettati come i peggiori del mondo!
Credo e voglio sperare che alcune di queste situazioni siano solo per scherzo o per finire su internet!
Purtroppo l'ultima foto è, invece, vera trattandosi di un frame di un filmato (cliccateci su).

 
Worst parent1
 
Worst parent2
 
Worst parent3
 
Worst parent4
 
Worst parent5
 
Worst parent6
 
Worst parent7
 
Worst parent8
 
Worst parent9
 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cattivi genitori bambini humor

permalink | inviato da feel il 21/3/2008 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 gennaio 2008

PIANETA TERRA


PAZZE IDEE X SALVARE IL PIANETA 
 
 

 
Gli scienziati affermano che mucche e altri capi di bestiame, ogni anno, emettono circa 80 milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera. Dato che questo gas è peggiore dell'anidride carbonica, alcuni scienziati inglesi consigliano di nutrire gli animali con l'aglio, che depurerebbe lo stomaco, riducendo i "peti" di metano. I consumatori, però, non sono contenti e non gli va di mangiare carne "aromatizzata".
Questa è solo una delle dieci stravaganti proposte del 2007 fatte da alcuni scienziati per salvare il pianeta e che sono state pubblicate sulla rivista americana Wired.

Ma ecco le altre 9 della Top Ten.
 
 
Agricoltura verticale
Nel corso dei prossimi 40 anni, la popolazione del mondo probabilmente raggiungerà i 9.2 miliardi di individui. Quello significa che la produzione globale degli alimenti deve raddoppiare. Ma con il 37 per cento della superficie della terra già ha dedicato all'agricoltura, non vi sono altri spazi arabili. Così gli scienziati propongono serre create sui grattaci, come afferma il professor Dickson Despommier dell'università della Colombia. Questo anno ha cominciato a sviluppare un prototipo per il museo del Chicago della scienza e dell'industria ed ha attirato l'interesse di investitori in Cina e Doubai.
 
Impianti di lavaggio al carbonio.
Il fisico Klaus Lackner dell'università della Colombia propone dei dispositivi che assomigliano a degli enormi contenitori, ciascuno capace di assorbire l'inquinamento prodotto da circa 15.000 automobili. Il CO2 prodotto potrebbe essere iniettata nel sottosuolo oppure essere trasformato in calcare. Un prototipo di un simile impianto di lavaggio dell'aria è già stato costruito come prototipo dalla Global Research Technologies in Arizona.
 
Controllo degli uragani
Se il riscaldamento globale rende o meno gli uragani più distruttivi, il loro controllo risparmia vite e dollari. Secondo uno studio sul clima pubblicato dal fisico Daniel Rosenfeld dell'Hebrew University, aggiungendo della polvere alla base di un uragano potrebbe indebolire la tempesta e variarne il tragitto. Tuttavia, vi potrebbe essere, poi, delle responsabilità anche legali nelle consequenze di tali manovre!
 
Navi produttrici di NUBI
La luce solare riscalda il pianeta, ma le nubi di bassa quota riflettono la luce solare. Così per ridurre le temperature globali, il centro nazionale per il fisico atmosferico John Latham di ricerca e l'assistente tecnico Stephen Salter dell'università de Edinburgh hanno intenzione di produrre nubi. In ottobre, Latham ha spiegato la sua teoria che sarebbe formata da una flotta di imbarcazioni automatizzate che attraversano gli oceani e che seminano nubi nebulizzando acqua di mare.  Appena mille navi eviterebbe l'aumento di temperatura derivante da CO2 globale che si raddoppia, ha affermato Latham.
 
Alberi migliori
Il nostro amico fogliame fa l'importante lavoro di assorbire CO2. Ma sarebbe meglio se potesse assorbire ancor più!  I ricercatori in unito Questo è quanto si propone la ricerca di alcuni scienziati staunitensi. Si tratta di programmi genetici per costruire gli alberi che si sviluppano più velocemene e contengano meno lignina -- il residuo duro di parete della cellula che rende le piante boscose più difficili trasformarsi in energia. Gli alberi a crescita rapida potrebbero catturare il CO2 nelle loro radici ed il resto potrebbe essere usato come combustibile. Vi è una controindicazione: gli alberi alterati potrebbero rovinare gli ecosistemi esistenti.
 
Fertilizzazione dell'oceano
Aggiungendo sostanze nutrienti come ferro o urea, a largo, nell'acqua di mare, questi fertilizzanti potrebbe stimolare la crescita del plancton negli oceani. Il plancton, si sa, assorbe CO2 dall'aria. Gli scettici affermano che la maggior produzione di CO2 del plancton finito in mare, potrebbe poi rendere gli oceani silicei.
 
Monte Pinatubo Artificiale 
Quando il vulcano Pinatubo eruttò nelle Filippine nel 1991 (a sinistra), emise 10 milioni di tonnellate di patricelle e zolfo che ostruendo il passaggio della luce negli alti strati, ebbe un effetto raffreddante sulla temperatura del pianeta. Molti scienziati, fra cui il premio nobel Paul Crutzen Nobel, ritengono che si potrebb duplicare l'abilità della natura, per mezzo di razzi, aeroplani, o perfino i vulcani artificiali per emettere particelle fini nell'atmosfera.
Tuttavia, se qualcosa andasse male, occorrerebbe degli anni per le particelle ad uscire poi dall'orbita terrestre.
 
Specchi spaziali
Se le particelle atmosferiche raffreddano il pianeta fungendo da specchi, perchè non utilizzare degli specchi veri poi?
Questo è quello che ha suggerito, in caso di un'emergenza climatica, l'astronomo Roger Angel dell'University of Arizona.
Richiederebbe uno schermo solare di 1,8 milioni di miglia-quadrate e composto da 16 trilioni di specchi, lanciato nell'orbita con un sistema elettromagnetico che li arrotolerebbe/srotolerebbe. Dal costo di 5 trilioni di dollari gli specchi non alterano il CO2 e potrebbero rimanere in orbita per 50 anni.
 
Status quo (cambiare il modo di vivere)
Tutte queste ipotesi estreme potrebbereo funzionare o rovinare ulteriormente, ma pompando 8,4 miliardi di tonnellate di CO2 nell'atmosfera ogni anno, l'umanità è come se avesse già messo in atto l'esperimento di geo-ingegneria più pazzo di tutti i tempi. Secondo il piano intergovernativo sul cambiamento di clima (Intergovernmental Panel on Climate Change), i risultati iniziali di tale comportamento sono già visibili: siccità, inondazioni e pericolosi cambiamenti climatici.
 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Clima CO2 Inquinamento

permalink | inviato da feel il 26/1/2008 alle 14:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 gennaio 2008

FOTO

 
Eccovi qualche immagine strana o divertente, della serie......
 
 
Moto particolari
 
Polli particolari
 
Incidenti strani
 
Caschi personalizzati
 
Strade pericolose
 
Pencil art by Jennifer Maestre
 
Cintura utile per le diete
 
Lui è il numero 3!
 
Foto artistiche
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. foto curiose

permalink | inviato da feel il 5/1/2008 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 dicembre 2007

SPESE DEI V.I.P.


COSA E QUANTO SPENDONO

 

A proposito di feste, secondo uno studio della BIGresearch, condotto per conto della National Retail Federation, quest'anno negli Stati Uniti i consumatori prevedono di spendere in media 568 € per le vacanze e 74 € ciascuno per gli acquisti personali.
E le celebrità?
Grazie alla causa per l'affidamento del figlio contro l'ex marito della pop star Britney-Spears, si è venuto a sapere che lei spende in media 11.000 € al mese in vestiti, circa 3.300 € per mangiare fuori casa, 7.120 per le bollette e 11.900 per spese d'auto o per trasporti in genere. Ma l'elenco non finisce qui perché ogni mese spende anche 71.000 euro in 'divertimenti, regali e vacanze'. Invece, da una statistica effettuata dallo studio di ricerca "Redding, Conn., wealth research firm Prince & Associates" che ha interpellato 92 managers che rappresentano circa 288 star, è stato chiesto a delle celebrità le previsioni di spesa per le attuali festività. L'età più bassa dei partecipanti è stata di 25 anni mentre il patrimonio personale era minimo di 10 milioni di dollari. Per l'indagine è stato chiesto quanto si prevedeva di spendere dal giorno del Ringraziamento (fine novembre) alla metà di gennaio nelle categorie merceologiche sotto elencate. Nelle risposte non è stato specificato se la spesa era per se stessi o per altri.

Ecco cosa è venuto fuori:

 Forniture & Divertimento
Celebrità: 98,3%
Spesa media: 36.300 €

 Centri benessere e personal trainers
A casa
Celebrità: 80,9%
Spesa media: 22.290 €
Fuori casa
Celebrità: 88,2%
Proiezioni di spesa media: 22.000 €

 GIOIELLI
Celebrità: 98.3%
Spesa media: 79.000 €

 OROLOGI
Celebrità: 69.8%
Spesa media: 60.000 €

 OPERE D'ARTE
Celebrità: 12.8%
Spesa media: 1 milione di €

 VILLA O CASA IN AFFITTO
Celebrità: 17.4%
Spesa media: 54.000 €

 Hotels & Villaggi
Celebrità: 47.6%
Spesa media: 62.000 €

 Moda & Accessori
Celebrità: 97.9%
Spesa media: 52.000 €

 VINO & LIQUORI
Uso personale
Celebrità: 99.3%
Spesa media: 11.400 €
Uso sociale
Celebrità: 99.7%
Spesa media: 22.000 €

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. celebrità

permalink | inviato da feel il 26/12/2007 alle 17:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 ottobre 2007

NUDE PROTESTE

 


http://www.nakedprotesters.com/

  

In molte parti del mondo vi sono gruppi di persone che hanno scelto la nudità come arma per  protestare. Nudi si sono presentati i no global al vertice di Cancun. Vi sono addirittura "convention" o "meeting" specifici come il raduno ciclistico che si tiene in molte città  del mondo (Vancouver World Naked Bike Ride; London Naked Bike Ride; Asheville Naked Bike Ride, ecc.) relativo a proteste specifiche (guerre, libertà) o anche solo per celebrare la potenza e l'individualità del corpo umano.

   

Famose sono le immagini di attivisti che, mentre distesi nudi al suolo,  formano col corpo delle scritte contro la guerra o inneggianti alla pace nel mondo. Nel web si possono trovare decine e decine di tali composizioni artistiche [- link-]  

Negli Stati Uniti è noto il gruppo PE TA (People for Ethical Treatment of Animals ) e qualcuno ricorderà la loro famosa corsa nuda a Pamplona per protestare contro l'utilizzo dei tori . Poi c'è  il gruppo di avversari, costituito da PeTA,  un'altra organizzazione che [http://wave.prohosting.com/antiar/peta1.html;http://www.mtd.com/tasty/], usando sardonicamente lo stesso nome "PETA" ma col significato di "People Eating Tasty Animals" ("gente che mangia animali gustosi"), è formata da donne che vanno in giro nude per portare avanti le loro proteste.  

 

 Altri attivisti chiamati "Bare Witness" con relativa pagina web si sono ultimamente spogliati per protestare contro i cibi geneticamente manipolati o come i "Baring Witness" i cui adepti pacifisti crearono un calendario per lasciare una protesta mensile immortalati in dodici pose, rappresentando cogli ignudi corpi il simbolo della pace; una per ogni gruppo in diverse città del mondo.

 

Di iniziative singole, invece, ve ne sono a centinaia e includono casi isolati o persone che colgono l'occasione per denudarsi durante una manifestazione pubblica. Muniti di cartelli o utilizzando il loro corpo come manifesto, lanciano messaggi portando avanti la loro solitaria protesta. Il nudo è il modo più immediato e assicurato per attirare l'attenzione di tutti: viandanti e mass-media. I gruppi organizzati, spesso, riescono a resistere ed a evitare che le forze dell'ordine li trascinino in caserma. Se come me vi accingete a fare delle ricerche on line sull'argomento, siate pronti a trovarvi spesso su siti dove la nudità è solo un mezzo per esibirsi o peggio per proporre pornografia. Infatti, il filo che separa nudità da pornografia è molto, molto  labile ed è estremamente facile cadere nella volgarità o nell'oscenità.

 

Al contrario, c'è chi riesce a fare della nudità (di massa) un'espressione di arte come il fotografo Spencer Tunick. Ogni anno riesce a richiamare e radunare una folla di persone che, completamente nudi, si muovono poi disinvolti per la città (una diversa ogni anno). Mentre i primi anni il fotografo ha dovuto affrontare battaglie legali e arresti, ora è un artista desiderato e  invitato da molte città e musei. Quello che fino a pochi anni fa era considerata follia e oscenità, è oggi innovazione e bellezza artistica. Che dire, è la storia che si ripete con i suoi no-sense e inutili divieti. Ma non è possibile avere tutto assieme e si sa le conquiste avvengono per tappe intermedie. Cosa direbbe o penserebbe della società attuale un qualunque nostro antenato vissuto appena 100 anni fa? Sotto questo punto di vista, mi piacerebbe proprio ritornare sulla terra tra 100, 200 anni se fosse possibile! 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nude proteste

permalink | inviato da feel il 23/10/2007 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 ottobre 2007

Le 15 persone che hanno cambiato il mondo

 
Le Rivoluzioni
 
Tempo fà Forbes pubblicò un articolo riportante i nomi di quindici persone che con il loro operato, negli ultimi 50 anni, avevano cambiato il mondo  La ricerca, infatti, parte dal 1950 e include tutti quei personaggi che nel bene o nel male, in qualsiasi campo, hanno fatto sì che le cose cambiassero. Questi i 15 nomi scelti:
 

Tim Berners-Lee   - World Wide Web -

L’inventore del Web è oggi presidente del W3C, l'organismo internazionale che coordina lo sviluppo degli standard del WWW e direttore del laboratorio di Computer Science alla Massachusetts Institute of Technology di Boston. Era il 1989 quando Tim Berners Lee, un giovane consulente al Cern di Ginevra, classe 1955, laureatosi nel 1976 al Queen’s College dell’Università di Oxford, redige un breve rapporto, intitolato «Management dell’informazione: una proposta», nel quale presenta delle soluzioni per limitare le perdite di informazioni nel centro di ricerche. L’idea di Tim era quella di creare un ambiente di comunicazione universale, decentralizzato, basato sull’ipertesto. A quei tempi, Internet, creata negli Stati Uniti nel 1969, era già una realtà, ma con un aspetto profondamente diverso da quello attuale.
 
Francis Crick, James Watson e Rosalind Franklin   - Struttura DNA -
e 
L’inglese Francis Crick ed il suo collega americano JamesWatson
hanno fatto una delle più illuminanti scopee nella storia della scienza: nel 1953 hanno decodificato esattamente la struttura della molecola del DNA. Tuttavia, non avrebbero potuto identificare la figura a spirale a forma di doppia elica del DNA, senza l'aiuto delle immagini a raggi X fatte da Rosalind Franklin. Franklin, che per ottenerle si espose a livelli pericolosi di radiazione, morì di cancro nel 1958 a soli 37. Per questo, nel 1962, la coppia Crick-Watson condivise il premio Nobel

Milton Friedman 
  -
Mercati liberi -
Liberista convinto, è stato più volte definito l’anti-Keynes, per il suo rifiuto verso qualsiasi intervento dello Stato nell’economia e il suo sostegno convinto a favore della politica del «laissez-faire», che tanta influenza hanno avuto sulle scelte di Margaret Thatcher in Gran Bretagna e di Ronald Reagan negli Usa, pur non avendo, Friedman, mai rivestito alcun incarico formale in nessun Governo. E’ morto nel 2006.
 
Mikhail Gorbachev   - Fine del comunismo -
Dopo essere diventato primo ministro dell'Unione Sovietica nel 1985, Gorbachev prese parte alla politica di apertura portata avanti con la “glasnost" e alla riforma della “Perestroika". Entrambe annunciavano l'inizio della conclusione di comunismo e della guerra fredda, sebbene il suo primo tentativo di riforma radicale risultò un fallimento.
 
Jack Kilby e Robert Noyce   - Microchip - 
Nel 1959, Kilby e Noyce hanno inventato il singolo circuito integrato, annullando uno degli ostacoli più grandi per lo sviluppo dei computer. Il microchip ha segnato l’inizio della minaturizzazione tecnologica. Kilby vinse per questo il premio Nobel, mentre nel 1968 Noyce partecipò alla fondazione della Intel. 
 
Paul Lauterbur e Peter Mansfield   - Risonanza Magnetica - 

Lauterbur e Mansfield vinsero il premio Nobel per la medicina nel 2003, per aver rivoluzionato la diagnostica e la ricerca medica con le immagini prodeotte dalla risonanza magnetica.
 
George Lucas   - Star Wars - 
Nel 1975 il produttore e regista George Lucas fondò la “Industrial Light and Magic” (ILM) per rendere possibile la creazione del suo film “Guerre Stellari”. La “ILM” ha proseguito nello studio degli effetti speciali aprendo la strada a nuove tecniche e riprese che hanno rivoluzionato la filmografia successiva.
 
Malcolm McLean   - Container - 
L'imprenditore portuale McLean ebbe una grande idea: invece di perdere tempo a caricare e scaricare milioni di casse al giorno, era più comodo ed efficiente caricare/scaricare un solo unico grande contenitore per ogni rimorchio. Nacquero così i noti “containers”, contenitori standardizzati a livello mondiale che hanno trasformato l’economia mondiale.  
 
Gregory Pincus, M.C. Chang e John Rock   - Pillola contraccettiva -
Nel 1953 Pincus ed il suo collega Min-Chueh Chang dimostrarono che gli ormoni potevano impedire l'ovulazione negli animali. Un simile lavoro l’aveva intrapreso anche il dr. John Rock alla Harvard e così lui e Pincus, dal 1956, hanno poi continuato insieme, gli studi anche sugli umani. Nel 1960, il ministero della sanità americano (U.S. Food and Drug Administration) approva il nuovo medicinale “Enovid”, la prima pillola contraccettiva al mondo. 


Libero adattamento dall'articolo su Forbes.com
"Revolutionaries - Fifteen People Who Changed The World"


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. invenzioni personaggi famosi

permalink | inviato da feel il 22/10/2007 alle 18:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 ottobre 2007

Lords of Logistics


Gustatevi queste immagini dedicate al trasporto di "cose & persone" dove abilità, fantasia e... rischio sono il tema ricorrente. Divertenti o teneri, la maggior parte dei soggetti riguarda gente asiatica!


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Lords of Logistics immagini divertenti

permalink | inviato da feel il 18/10/2007 alle 20:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno